Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Come sostiture la batteria dell'automobile


{rokbox title=|Immagine della batteria| size=|400 394|}images/batteria_auto.png{/rokbox}

Prima di acquistare una batteria nuova facciamo attenzione a caratteristiche elettriche, dimensioni e disposizione dei morsetti, caratteristiche che devono essere uguali alla batteria che stiamo per sostituire. In caso di dubbi non conviene acquistare nei centri commerciale ma rivolgersi al proprio meccanico di fiducia. Vediamo come è fatta una batteria: osservando la parte superiore della batteria notiamo due terminali in piombo, sono i morsetti, uno positivo e uno negativo. Il terminale positivo si riconosce perché ha il segno + stampato nella plastica del corpo della batteria, proprio accanto al terminale in piombo. Inoltre, di solito, c’è una flangia in plastica di colore rosso che circonda la base del morsetto, e il segno + è inciso in cima al morsetto in piombo. In aggiunta, il terminale positivo ha un diametro più grande rispetto al terminale negativo. Il terminale negativo si riconosce perché ha il segno – inciso nella plastica accanto al terminale. Una flangia in plastica di colore verde circonda la base del terminale e il segno – è inciso sopra al morsetto in piombo. Il terminale negativo, infine, ha un diametro inferiore di quello positivo. A questo punto seguiamo le seguenti semplici regole: Stacchiamo per prima cosa il cavo elettrico dal terminale negativo; questo cavo è collegato alla cosiddetta massa dell’auto. Scolleghiamo poi il cavo elettrico del terminale positivo Allontaniamo i due cavi dalla batteria per non intralciare il seguito del lavoro di sostituzione. Stacchiamo a questo punto la batteria dal suo alloggio; se è fissata con due lunghe aste, svitiamo i due dadi che si trovano all’estremità delle stesse. Se la batteria è fissata nella parte bassa, svitiamo il bullone che la tiene ancorata alla staffa di fissaggio. Possiamo ora sollevare la batteria togliendola dal suo alloggio. Collochiamo la nuova batteria e procediamo al suo rimontaggio. Per prima cosa la fissiamo al suo supporto nel vano batteria. Ricolleghiamo, poi, per primo il cavo del terminale positivo (+) e successivamente il cavo del terminale negativo (-). Ricopriamo con grasso di vasellina i due morsetti della batteria e i terminali dei cavi.