Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Polizze assicurative

Assicurazioni obbligatorie

RCA

L' R.C.A. (Responsabilità Civile Auto) è una copertura assicurativa obbligatoria (codice civile all'art.2054) per la circolazione dei veicoli a motore. In caso di sinistro la Compagnia risarcisce i danni involontariamente cagionati a terzi, fino al massimale previsto dalla polizza.
Il nuovo codice estende l'obbligo di copertura ai danni subiti dal terzo trasportato.

Sempre in caso di sinistro l'assicurato ha l'obbligo di informare per iscritto la propria Compagnia (sia nel caso di incidente subito che provocato, vedi denunciare il sinistro).

Il contraente ha l'obbligo di esporre in modo visibile sul parabrezza il contrassegno, inoltre deve conservare ed esibire a richiesta dalle autorità di polizia il certificato di assicurazione (vedi anche documenti).

Le Polizze Accessorie

Si tratta di polizze facoltative (ramo Rischi Diversi) che hanno la funzione di integrare l’RC auto obbligatoria; le più comuni sono la copertura Furto-Incendio e la Kasko, ma è possibile sottoscrivere polizze di vario tipo in base alle proprie esigenze: tutela giudiziaria, tutela del conducente, assistenza, cristalli, eventi atmosferici, eventi socio-politici ecc.
Per le polizze accessorie non è previsto un massimale minimo di legge, per cui, di solito viene stabilito di comune accordo con il contraente, inoltre le Compagnie possono includere una franchigia, ovvero una parte del danno non coperta dalla polizza.

Assicurazione Kasko

Questa polizza copre tutti i danni derivanti dalla circolazione dell'auto, indipendentemente dalla responsabilità del conducente.
Alcuni esempi sono i danni diretti e materiali subiti dal veicolo a seguito di urto, collisione, ribaltamento e uscita di strada, ma è possibile estendere la copertura a qualsiasi danno arrecato al proprio veicolo: compresi atti vandalici, calamità naturali, sommosse ecc.
Naturalmente, si tratta di una polizza molto onerosa, disponibile in diverse “versioni”: all’aumentare del rischio assunto dalla Compagnia (e quindi del numero di eventi coperti) aumenta il premio di conseguenza.

Assicurazione Incendio

Questa polizza copre i danni provocati al veicolo dell’assicurato (sia in circolazione sia parcheggiato) a seguito di incendio, ovvero, tutti i danni derivanti dal fuoco (es. fulmine, scoppio del carburante, corto circuito dell'impianto elettrico, surriscaldamento del motore ecc.).
La copertura riguarda il veicolo, per cui, sono esclusi i danni alle cose presenti al suo interno. A volte le Compagnie possono estendere la copertura includendo ad es. il box in cui il veicolo è parcheggiato.
Costi ed indennizzi

Il premio, così come l’indennizzo - in caso di sinistro -, sono legati al valore commerciale del veicolo; di conseguenza, ogni anno questi importi subiranno un calo dovuto all’andamento delle quotazioni.
In merito al risarcimento è possibile distinguere tra:

* Distruzione totale del veicolo: in questo caso la compagnia corrisponde all'assicurato il valore commerciale del veicolo al momento del sinistro (facendo riferimento a "Quattroruote" e/o "Eurotax"), dedotta l'eventuale franchigia.
* Danneggiamento del veicolo: in questo caso la compagnia paga le riparazioni tenendo conto però del degrado d’uso subito dalle parti che verranno sostituite.

Assicurazione Furto

Questa polizza copre i danni provocati al veicolo dell’assicurato a seguito di furto (totale o parziale), ovvero, tutti i danni derivanti da sottrazione, danneggiamento e distruzione del veicolo o di sue parti (ad es. anche i danni o le avarie del veicolo dovuti al tentativo di scasso).
La copertura riguarda il veicolo, per cui, sono esclusi i danni o la sottrazione delle cose presenti al suo interno.
Costi ed indennizzi

Il premio, così come l’indennizzo - in caso di sinistro -, sono legati al valore commerciale del veicolo; di conseguenza, ogni anno questi importi subiranno un calo dovuto all’andamento delle quotazioni.
In merito al risarcimento è possibile distinguere tra:

* Distruzione o sottrazione del veicolo: in questo caso la compagnia corrisponde all'assicurato il valore commerciale del veicolo al momento del sinistro (facendo riferimento a "Quattroruote" e/o "Eurotax"), dedotta l'eventuale franchigia.
* Danneggiamento del veicolo: in questo caso la compagnia paga le riparazioni tenendo conto però del degrado d’uso subito dalle parti che verranno sostituite.

Attenzione!

In caso di furto del veicolo, il contratto RC Auto cessa di avere effetto dal giorno successivo alla denuncia presentata all’autorità di pubblica sicurezza. Pertanto, l’assicurato ha diritto al rimborso del premio pagato e non goduto (per il periodo che va dal giorno successivo alla denuncia a quello di scadenza del contratto)
E’ bene sottolineare che R.C. Auto obbligatoria e copertura Furto volontaria sono due contratti distinti, pertanto, in caso di furto il contraente ha l’obbligo di continuare a pagare fino alla scadenza annuale le rate residue della garanzia furto !